Recensione netbook Compaq Mini 700 EL



Lo spessore di soli 2,5 cm è possibile grazie all’adozione di un hard disk da 1,8 pollici e da una batteria ai polimeri di litio spalmate in larghezza. L’utilizzo delle micro hard disk consente una capacità di archiviazione maggiore rispetto all’impiego di un disco allo stato solido, differenziandosi da quest’ultimo per il prezzo più contenuto.

Di contro, la velocità di rotazione di 4200rpm, si traduce in una velocità di risposta in lettura e scrittura dei dati non particolarmente elevata. Interessante invece la tastiera, con tasti molto grandi ed equidistanti che consentono di scrivere in tutta tranquillità senza incorrere in frequenti errori di battitura. Non si può dire lo stesso del touchpad, è ricavato dallo spazio rimasto sotto la tastiera. Per sfruttare al meglio ogni millimetro rimasto, si è scelto di spostare i tasti sui lati. Una soluzione che comporta un po’ di pratica iniziale per adoperare al meglio il dispositivo.

L’espandibilità della memoria RAM non è consentita in quanto supporta al massimo 1 GB che il quantitativo con cui esce dalla fabbrica. Altro particolare da segnalare riguarda l’assenza di una porta VGA, sostituita da una porta proprietaria, e la dotazione di sole due porte USB.

Ricapitolando quindi possiamo descrivere i prezzi di questo dispositivo come un accattivante design e una tastiera economica; invece i difetti sono la mancanza di determinate porte che avrebbero reso l’utilizzo del dispositivo molto più piacevole di quanto invece sarà.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest