Recensione Samsung Ativ S



Lo scorso agosto, all’IFA di Berlino, Samsung ha presentato il suo primo smartphone con Windows Phone 8, chiamato Samsung Ativ S.
Il dispositivo è dotato di un enorme display da 4,8 pollici e di un processore dual core che, insieme alle nuove funzionalità del sistema operativo utilizzato, lo rendono davvero interessante rispetto alla concorrenza, tra i dispositivi di fascia alta.
Il nuovo nome scelto dalla Samsung, Ativ, è il nuovo marchio dei dispositivi Samsung Windows e nasce dalla parola “Vita”, letta al contrario.

Display e design
Il Samsung Ativ S misura 137,2 x 70,5 x 8,7 millimetri, dimensioni necessarie per ospitare il grande display da 4,8 pollici, ma contenute nello spessore, e pesa 135g. Si propone quindi come uno dei più grandi dispositivi presenti sul mercato, nonostante le dimensioni del display siano le stesse del più popolare Samsung Galaxy SIII, non troppo invadente nel peso.
Lo schermo touch screen è di tipo Super AMOLED HD: garantisce un’ottima qualità delle immagini e un buon contrasto, per poter visualizzare ottimamente foto e video. Il display ha una risoluzione di 1280×720 pixel e una densità di pixel di 306ppi: questo significa che qualsiasi testo viene proposto nitido e con minime aberrazioni visibili.
Samsung si è impegnata nel design di questo dispositivo, pensando ad angoli arrotondati ed eleganti su un case in alluminio spazzolato, su cui compare un unico tasto.

Hardware e fotocamera
All’interno l’Ativ S è dotato di di un processore 1,5GHz dual core, Corning Gorilla Glass 2, che può non sembrare molto potente per gli odierni standard, ma la velocità del telefono dipenderà per la maggior parte da Windows Phone 8.
Attualmente in commercio si trovano dispositivi dotati di un chip single-core, ma questo dual-core, se Windows Phone 8 non lo appesantirà troppo, potrebbe rivelarsi utile nell’esecuzione di applicazioni più intensive o anche un ottimo strumento per giocare.
Samsung ha anche equipaggiato il telefono con un fotocamera da 8 megapixel, dotata di un flash a LED ed autofocus, e una seconda fotocamera frontale da 1,9 megapixel per le videochiamate.

Il Samsung Ativ S dispone di 1GB di RAM e sarà venduto sia nella versione da 16GB sia in quella da 32GB. Fortunatamente è presente anche di uno slot di espansione per schede microSD.
E’ dotato inoltre di connettività NFC, ma la condivisione dei file può essere effettuata anche attraverso il Wi-Fi o il Bluetooth. Si tratta di uno smartphone quad-band 3G, con connettività HSPA 42, ma non c’è alcuna connettività 4G.
La batteria in dotazione ha una capacità di 2300mAh, tale da fornire energia per un giorno intero di utilizzo.

Software
Windows Phone 8 introduce un’interfaccia completamente nuova con grandi homescreens più personalizzabili sia nei colori sia nella dimensione delle icone.Il software è molto attraente, ma la diversità di applicazioni è ancora limitata rispetto ai sistemi Android e Apple iOS.
Alcune applicazioni specifiche Samsung come Chaton, per la messaggistica istantanea, e Music Hub Samsung sono pre-caricate.
Il sistema di backup è rinnovato e comprende la possibilità di eseguire anche il backup dei messaggi.
Microsoft afferma che renderà disponibili alcune applicazioni di Office come Power Point, Word, One Note ed Excel. Sarà come avere un ufficio in tasca, anche se viene un po’ di curiosità nel pensare a come effettivamente sarà possibile eseguire ed utilizzare sullo smartphone queste applicazioni.

Prospettiva
La Samsung è specializzata nella costruzione di telefoni dalle grandi potenzialità, quindi sarà interessante vedere quali saranno i risultati nella convivenza col sistema operativo Windows Phone 8.
L’Ativ S sicuramente avrà molta concorrenza: vedremo quindi se saprà impressionarci con le sue prestazioni e con il rendimento della batteria.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest