Recensione Samsung Galaxy S5



L’undici aprile 2014 segna la data di uscita del nuovissimo prodotto di casa Samsung, ovvero il tanto atteso Samsung Galaxy S5

Samsung_galaxy_s5

vediamo ora quali sono le caratteristiche del successore del modello S4, e se questo sarà degno di esser definito il successore del modello precedente.

Caratteristiche estetiche

Coloro che si attendono una nuova forma e dimensioni differenti per quanto riguarda l’aspetto estetico rimarranno parecchio delusi: il Samsung Galaxy S5 infatti è praticamente identico al suo predecessore, e pertanto riuscire a distinguere i due cellulari, almeno sotto questo punto di vista, sarà quasi impossibile.
Un format quindi vincente che non viene cambiato: anche il modello che arriverà sul mercato ad aprile quindi seguirà le forme e dimensioni che hanno contraddistinto da sempre la serie Samsung Galaxy.

Il display

samsung_galaxy_s5_display

La prima differenza la si può trovare nel display, il quale risulta esser leggermente più grande: il Galaxy S5 è infatti dotato di 5.1 pollici, mentre il suo predecessore aveva uno schermo da cinque pollici, mentre la risoluzione risulta esser identica in entrambi i modelli, ovvero 1920×1080.
Da sottolineare comunque come le icone ed i colori siano stati migliorati di tanto: le prime risultano esser molto più vive e pulite, mentre le icone, da squadrate passano all’essere leggermente più tondeggianti.

La memoria

Vi sono state anche delle migliorie per quanto riguarda la memoria: questa passa dall’esser da 16 Giga del Samsung Galaxy S4 ai 16 o 32 Giga di memoria interna. La memoria RAM rimane invece invariata, ovvero 2 Giga.
Nel Galaxy S5, la memoria potrà esser espansa, e vi è una novità: l’entrata della scheda di memoria sarà rivestita e protetta da uno sportellino, grazie al quale la scheda sarà riparata sia dagli urti involontari che dall’acqua.

Le due fotocamere

samsung_galaxy_S5_fotocamere
Nel Samsung Galaxy S5 la fotocamera posteriore è stata migliorata sotto diversi punti di vista: si passa da 13 Megapixel a 16 Megapixel, ma le novità non finiscono quì, nel comparto video infatti troviamo la nuova funzione di stabilizzazione video, che eliminerà o per lo meno attenuerà le vibrazione involontarie della mano.
Oltre allo stabilizzatore, ci sarà la funzione di doppio flash LED: questo permetterà agli utenti di poter effettuare delle fotografia anche in ambienti molto scuri, con una risoluzione e pulizia d’immagine mai viste prima.
Rimane invece invariata la risoluzione ed i megapixel della fotocamera anteriore: anche nel Galaxy S5 la fotocamera frontale sarà dotata di due megapixel, e potrà esser utilizzata per poter effettuare videochiamate e fotografie.

Il sistema operativo

Bisogna parlare anche del sistema operativo Android inserito nel Samsung Galaxy S5, che risulta esser Android 4.4 KitKat, ovvero l’ultimo sistema operativo realizzato da Google.
Cosa cambia dal precedente Galaxy S4?
Sostanzialmente poco: questo perché grazie agli aggiornamenti effettuati sul modello Galaxy S4, i due sistemi operativi si somigliano parecchio, malgrado la velocità nel nuovo Galaxy è leggermente superiore.
Una piccola differenza che comunque non deve esser sottovalutata: il sistema risponderà ai comandi in maniera più reattiva.

La connettività di Samsung Galaxy S5

Sotto il reparto delle connettività non troviamo nulla di nuovo, abbiamo il wifi con specifica 802.11 serie n, il bluetooth 4.0 ed LTE.

Le applicazioni.

Tra le varie applicazioni presenti nel nuovo cellulare di casa Samsung spicca l’applicazione di Paypal e del riconoscimento tramite impronte digitali: è possibile infarto a livello globale effettuare pagamenti sul circuito paypal utilizzando il dispositivo.
Questa semplice applicazione è dunque un grande passo in avanti nel mondo della tecnologia: in nessun altro cellulare infatti è stata implementata tale tecnologia, e per questo dunque il Galaxy S5 si presenta come il pioniere e l’innovatore di tale tecnologia.
Tra le altre applicazioni vi è Samsung Health 3.0, utile per coloro che vogliono mantenersi in forma effettuando allenamenti come corsa ed altri e vogliono seguire un regime alimentare corretto, troviamo poi una funzione per i più piccini, che blocca determinati contenuti e prende il nome di Kids Mode e la funzione Private, che permette al proprietario di nascondere o bloccare i contenuti privati come foto o numeri in rubrica o ancora messaggi quando il cellulare viene prestato.

La batteria.

Anche la batteria è stata potenziata, anche se a livello di numeri l’incremento è davvero minimo la sua autonomia è aumentata grazie all’ottimizzazione di hardware e software per una gestione energetica migliorata. L’autonomia è pari circa 300 ore in standby e di 24 ore in conversazione,  dei numeri che promettono davvero bene.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest