Recensione: VirtualBox vs VMware



Le macchine virtuali sono degli ambienti operativi virtuali dove è possibile installare sistemi operativi. In sostanza, le macchine virtuali riproducono fedelmente i computer (infatti sono dei “computer virtuali) all’interno dei quali è possibile installare un sistema operativo, fornire la quantità di memoria RAM desiderata, assegnarle in generale tutte le funzioni che si desiderano assegnare. Una volta eseguita la macchina virtuale, si avrà a che fare con “un computer dentro ad un computer”, poiché nel sistema operativo madre viene installata la macchina virtuale, mentre nella macchina virtuale viene installato un secondo sistema operativo. Le macchine virtuali, grazie alla loro versatilità, trovano applicazione in vari campi: possono essere utilizzate in ambito privato, per esempio per provare più sistemi operativi senza particolari accorgimenti tecnici o per eseguire applicazioni non compatibili con il sistema operativo principale, ed in ambito aziendale, per esempio per creare infrastrutture virtuali.

I vantaggi delle macchine virtuali risiedono nella scalabilità (una macchina virtuale, dal punto di vista tecnico, consiste semplicemente in un insieme di files, trasferibili rapidamente da un computer ad un altro), nella flessibilità di personalizzazione (è possibile assegnare alla macchina virtuale le funzioni del computer madre e le sue risorse (per esempio, assegnare memoria RAM prelevata dalla memoria fisica del computer madre) e anche nelle possibilità di collegamento con il computer madre (è possibile abilitare un “cavo Ethernet virtuale” che colleghi macchina virtuale con computer madre, come è anche possibile creare una cartella di condivisione tra i due ambienti operativi).

I due programmi più noti per la creazione di macchine virtuali sono Oracle VirtualBox e VMware. Sui sistemi operativi Windows è anche molto diffuso Microsoft Virtual PC. VirtualBox e VMware sono entrambi ricchi di funzioni, ma VirtualBox è completamente gratuito, mentre VMware dispone anche di versioni a pagamento. Entrambi dimostrano affidabilità su diverse piattaforme. Anche Microsoft Virtual PC condivide queste caratteristiche, sebbene sia eseguibile solamente nell’ambiente Windows.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest