RecensioneNetbook MSI Wind U120H



Il dispositivo qui recensito merita pienamente i primi posti raggiunti in molti giornali, per via di una serie di accorgimenti che lo rendono qualitativamente superiore a molti altri. Il primo e più curioso è sicuramente sistema di riconoscimento facciale, vale a dire il riconoscimento del volto tramite la webcam.

Con questo sistema potremmo proteggerlo non più con salvaschermo le password che si attivano dopo un tempo prefissato, ma semplicemente con il nostro volto. Quando il Netbook non vedrà più il nostro viso passerà in modalità di blocco. Basterà ritornare davanti alla webcam per passare modalità operativa. L’altra piacevole novità riguarda il modulo 3.5G HSDPA su cui è integrato anche un comodo rilevatore GPS, una funzionalità molto utile per utilizzare il Netbook come insolito navigatore satellitare durante i nostri spostamenti.

Va ricordato che l’opzione GPS funziona solamente quando il modulo è attivo, mentre naturalmente risulterà in attiva nel momento in cui spegneremo questa ricezione. Il comparto di memorizzazione e affidato ad una hard disk di 160 GB, già suddiviso in tre comode partizioni, in modo da avere tre differenti hard disk virtuali su cui archiviare programmi, documenti e i contenuti multimediali.

Pertanto se dovessimo riassumere il tutto elencando pregi e difetti del dispositivo qui recensito; potremmo annoverare tra i pregi il modulo di riconoscimento mentre facciale e il modulo di ricezione del GPS, tra i difetti sicuramente la memoria RAM non espandibile.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest