Recuperare dati cancellati



20091011recuva-portablePurtroppo, anche se cerchiamo di tenere i nostri dati sempre più al sicuro ed al riparo da eventuali problemi, può accadere che per sbaglio qualche dato importante finisca nel cestino (il quale solitamente sarà svuotato…) oppure può succedere addirittura che per sbaglio gestendo le partizioni dell’Hard Disk o del pen drive si inizializzi la sequenza di formattazione degli stessi.

Per fortuna, come forse non tutti sanno, tutto ciò non comporta una vera e propria “cancellazione” dei dati i quali rimarranno nel disco fino a quando non saranno effettivamente sovrascritti da nuovi ed ulteriori dati.

Per questo motivo è importante cercare di effettuare meno “interventi” possibile a cancellazione avvenuta, ma cercare di fare solo e soltanto i passi strettamente necessari al recupero dei dati persi; la possibilità di ottenere un recupero completo è inversamente proporzionale al numero di operazioni eseguite dal momento della perdita.

Il sistema operativo che si utilizza solitamente di per sè non è in grado di effettuare il recupero dei file cancellati dal cestino, dobbiamo quindi affidarci a programmi di terze parti in grado di leggere il disco in modalità RAW, cioè al più basso livello possibile di lettura del supporto, senza interpretazione della struttura logica del file.

  1. Recuva: Sicuramente il più semplice fra tutti e anche il meglio apprezzato per la rete per la sua interfaccia grafica chiara e pulita. Recupera file cancellati dal cestino o da lettori mp3 e ha la possibilità di recuperare foto e filmati dalle memory card.
  2. PC INSPECTOR File Recovery: sicuramente il più completo. Permette di recuperare partizioni danneggiate o tentare di rimettere a posto settori di boot danneggiati se non addirittura cancellati. Permette il salvataggio su supporti in lan e ha la possibilità di ricercare file per tipologia.
  3. TOKIWA DataRecovery: Le sue dimensioni ridotte gli permettono di essere avviato su floppy e permette di recuperare file criptati in filesystem EFS
  4. Undelete Plus: i filesystem riconosciuti sono FAT12/16/32, NTFS/NTFS5 con la possibilità di cercare anche in floppy e in moltissimi tipologie di memory card.
  5. Glary Undelete: Supporta quasi tutte le memory card, trova file eliminati sia da windows, crash, da terminale o tramite la combinazione di Shift+can. Permette di recuperare file salvati in partizioni criptate EFS.
  6. NTFS Undelete: scansiona solo hard disk in locale che siano in NTFS. L’unico difetto, se così possiamo chiamarlo è la possibilità di masterizzarlo su CD o DVD e avviarlo su qualsiasi computer con Windows installato sopra.
  7. PhotoRec: Non lasciatevi sviare dal nome, non si limita a cercare solo foto. Eseguibile solo tramite prompt dei comandi è uno dei più completi in fatto di filesystem supportati: FAT, NTFS, EXT2/EXT3 HFS+, non ha caso è un progetto che esiste anche per Linux. Permette di ritrovare file cancellati da una formattazione, da supporti cd cancellati e dalle memory card.
  8. Testdisk: Leggero, semplice ed efficiente. Io l’ho usato di persona e lo trovo ottimo: si avvia anche da live cd di ubuntu o gparted.

Un’accortezza da tenere presente è quindi  non installare i programmi qui di seguito sul drive in questione: se avete una seconda partizione usate quella!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest