Relax, innovazione e… corsi di Yoga: benvenuti in Google



E’ risaputo che una delle tematiche maggiormente affrontate al giorno d’oggi è quella relativa allo stress sul lavoro. Riflettendo su questo fatto, lo stress mette a disagio il lavoratore, sia nella vita privata, sia in quella lavorativa. Può una delle grandi multinazionali al mondo avere cura della salute dei suoi dipendenti anche dal punto di vista della loro esperienza lavorativa? Forse è utopistico, ma c’è un’azienda al mondo che si preoccupa anche di questo aspetto, andando prima di tutto incontro a precisi principi etici (la salute non viene messa in secondo piano rispetto ai soldi), ma anche (perché no), incontro ad una maggiore produttività (i lavoratori, se messi a loro agio, renderebbero maggiormente). Le aziende in questione sono nientemeno che le grandi multinazionali della Silicon Valley, dove ogni giorno i dipendenti entrano in lussuose e gradevoli strutture: le sedi di alcune realtà dell’Informatica. In questo articolo si citerà tuttavia il caso di una specifica azienda, dove all’interno si tiene addirittura un corso di Yoga con lo scopo di insegnare la calma a dipendenti: Google.

Il corso è tenuto dall’ingegnere Chade-Meng Tan, 41 anni, buddista. Con il suo carisma, insegna ai dipendenti anche che la sconfitta non è un dramma: se ci si riflette, questa frase è la chiave che ha reso la Silicon Valley un posto di innovazione.

Si ricorda inoltre che i dipendenti Google godono anche di numerosi “servizi anti-stress” presso le sedi dell’azienda: per esempio, biciclette, campi da tennis, e tutti gli strumenti che servono per fare una pausa.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest