Ricreare Pong senza l’ausilio di Software – Video



Agli inizi degli anni ’70, Nolan Bushnell (ideatore della Atari), realizzò uno dei primi videogiochi sportivi: parliamo di “Pong“, un tormentone nel quale due racchette estremamente stilizzate dovevano ribattersi vicendevolmente una pallina da tennis, imprimendole anche degli effetti particolari, in modo da segnare un punto sull’avversario.

Il gioco in questione fu realizzato in due versioni. La modalità arcade, da bar, non prevedeva l’uso di processori e software: alla base del coin up in questione vi erano circa 66 chip, raggruppati in sezioni funzionali ed adibiti ciascuno ad un compito elaborativo particolare.

Nella versione da casa, antenata delle moderne consolle, vi era un solo chip ad occuparsi di tutte le varie fasi del gioco. Ebbene, questo monumento dell’informatica è tornato a nuova vita grazie a BluesImage: l’utente in questione, su Reddit, ha fornito i dettagli ed un video per documentare il presente esperimento di retrogaming, spiegando che la difficoltà maggiore è stata quella di riadattare gli schemi logici vista la mancanza di gran parte dei chip originali.

Vi lasciamo al video, per maggiori informazioni andate sulla pagina di Reddit

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest