Rimossa l’applicazione iMussolini dall’App Store



20100204imus

iMussolini, l’applicazione che è stata al centro di molte polemiche, che permetteva di ascoltare e vedere i discorsi del duce, Benito Mussolini, sull’iPhone, è stata rimossa dall’App Store dallo stesso creatore, Luigi Marino.

L’Istituto Luce, detentore dei diritti dei filmati contenenti nell’applicazione, ha minacciato di voler procedere contro ‘chiunque abbia impropriamente fatto uso e commercializzazione di materiale di nostra proprietà’.

Tuttavia, Luigi Marino sostiene di non aver violato alcun diritto d’autore, dato che i video sono stati prelevati da Internet, e per dimostrarlo ha inviato all’Istituto Luce la lista di siti da dove li ha prelevati.

«Ho anche inviato all’Istituto Luce la lista dei siti da cui il materiale è stato prelevato»

E afferma di aver rimosso l’applicazione per dimostrare la sua “buona fede e collaborazione in merito all’accaduto”.

Ma sembra non bastare a placare l’ira dell’Istituto Luce. Infatti pare che Luciano Sovena, amministratore delegato dell’Istituto, non voglia rinunciare a procedere per vie legali.

«Il materiale commercializzato è di esclusiva proprietà dell’ente e quindi non liberamente utilizzabile per fini diversi, tanto più che costituisce l’unica fonte di sostentamento per l’Archivio».

Si tratta – secondo Sovena – di “un patrimonio che non può essere utilizzato liberamente da chiunque poiché rappresenta la memoria storica del nostro Paese. Memoria che non può essere estrapolata dal suo contesto, per non alterarne né il significato né il contenuto storico”.

Intanto iMussolini fino a due giorni fa, era al primo posto delle applicazioni più vendute, con oltre 6.000 download. Inizialmente lanciata al prezzo di 0,79 centesimi di euro è stata messa presto in vendita, a 1 euro e 59 centesimi.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest