Ripristinare GRUB dopo l’installazione di Windows



Molto spesso mi viene chiesto come poter ripristinare o reinstallare Windows su sistemi in dual boot con linux senza però sovrascrivere il boot loader di linux ovvero il GRUB.

Ebbene, purtroppo Windows quando lo si installa (o reinstalla) carica di default il suo boot loader che, però, non consente di vedere le partizioni Linux. Di conseguenza non vi permetterà più di accedere al Sistema Operativo del Pinguino.

Purtroppo si sa che windows, a differenza di Linux, ogni tanto ha bisogno di una bella formattazione e reinstallazione per non perdere troppo in prestazioni.

Come procedere allora? Bene, di soluzioni ce ne sono molte, io vi propongo quella che utilizzo solitamente quando mi trovo in questa situazione e che, fino ad ora, ha sempre funzionato alla grande.

Come prima cosa avete bisogno di un live CD (come quello di Ubuntu per esempio). Se non lo avete potete scaricare la .ISO della vostra distribuzione Linux preferita e masterizzarvi il CD.

A questo punto avviate il PC con il Live CD ed aspettate che si carichi il Sistema Operativo.

Aprite ora un terminale e digitate:

> sudo grub

per autenticarvi come utente root ed avviare la shell di configurazione di GRUB. Poi

> find /boot/grub/stage1

per trovare la partizione dove installare il menu di boot. Il risultato sarà qualcosa del tipo

(hd0,1)

dove hd0 è il disco e 1 la partizione su cui è installato GRUB.

Digitate ora

root (hd0,1)

sostituendo hd0 e 1 con i valori ottenuti al passo precedente
Infine digitate

setup (hd0)

per installare GRUB nel MBR del primo disco fisso (solitamente è quello avviato al boot della macchina).

Uscite dalla shell di GRUB digitando:

quit

Riavviate il sistema ricordandovi di togliere il Live CD dal lettore.

A questo punto avrete di nuovo il vostro “amato” boot loader!!!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest