Rivoluzionare il WiFi con… i fusilli



Le potenzialità del WiFi potrebbero essere amplificate con una riduzione di costi. Ciò è possibile grazie alla forma “a fusillo” delle onde.

 

I dati viaggiano… senza fili

Le tecnologie senza fili sono senza dubbio una delle rivoluzioni tecnologiche di maggiore rilevanza. A partire dal cellulare, che permette di comunicare a distanza senza fili e grazie a ripetitori, sino ad arrivare ai dispositivi che si scambiano dati tramite la tecnologia wireless Bluetooth. Le tecnologie senza fili sono un argomento di interesse e facilitano di molto lo scambio di informazioni, il tutto grazie allo sfruttamento delle onde elettromagnetiche. Le stesse tecnologie che sono al centro dei dibattiti relativi alle presunte problematiche alla salute che un’esposizione prolungata alle onde elettromagnetiche può provocare.

 

Onde “a fusillo”: una nuova frontiera per il WiFi

La tecnologia WiFi è forse destinata ad evolversi dal punto di vista economico. Il costo delle tecnologie senza fili potrebbe essere notevolmente ridotto grazie all’impiego di onde elettromagnetiche che si attorcigliano a spirale, ribattezzate “a fusillo”, proprio come il noto formato di pasta. La tecnologia consentirebbe soprattutto di sostenere le richieste di banda, ma abbattendo i costi.

 

Quando Fisica e Scienze Informatiche si incontrano

Una nuova frontiera, aperta da un team di ricerca dell’Università di Padova in collaborazione con l’istituto svedese Angstrom. Un gruppo di italiani ha così pubblicato, sul New Journal of Physics di IOP (Institute of Physics), un articolo scientifico dal titolo “Encoding many channels on the same frequency through radio vorticity: first experimental test“.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest