Segliere il servizio di hosting ideale



Moltissimi utenti della rete vorrebbero avere la possibilità di avere un proprio sito web dove mettere i propri contenuti che verranno poi velocemente diffusi sulla rete. Spesso si tende a fare domande su come creare siti web e cosa ci occorre per farlo.

Per prima cosa dobbiamo scegliere il nostro servizio di hosting che ci darà un server in cui possiamo immagazzinare file e contenuti del nostro sito, oltre ad informazioni quali gli utenti registrati, i post, le statistiche e altro, tutte cose che vengono conservate nei database o nel pannello di controllo istallato dal nostro Provider. In questo post vi parlerò proprio di questo argomenti iniziale, quello della scelta dell’hosting ideale che rispecchia le vostre esigenze.

Prima di tutto dovete sapere che ci sono servizi di hosting sia a pagamento(che di solito pervedono moltissimi vantaggi quali domini .com, molto spazio su disco, sicurezza maggiore eccc…)e servizio di hosting gratuiti(con dominio nomesito.nomehost.com, scarsa capacità di memoria, banda e connessione limitata, e pochi vantaggi).

Se volete un sito piccolo, con poco spazio web, un numero medio-basso di visitatori è bene appoggiarsi ad un servizio di hosting gratuito, io consiglio quindi Netsons che secondo la maggior parte degli utenti di internet è il migliore host gratuito d’italia. Se scegliete quindi un hosting gratuito avrete giusto lo spazio per istallarvi un forum, blog o portale.

Se invece credete molto nel vostro furuto sito e pensate che necessità di moltissimo spazio e che supporti i moltissimi utenti che riuscirete ad ottenere è meglio appoggiarsi ad un hosting a pagamento. Gli hosting a pagamento hanno vari prezzi, alcuni hanno prezzi esagerati per quello che offrono e altri hanno prezzi troppo bassi. Insomma, è facile cadere in tranelli ed è faceli sbagliare servizio di hosting. Personalmente io vi consiglierei questi tre servizi, che sono i migliori e hanno dei server di altissima potenza e velocità di connessione verso la rete: Santrex.net, OVH.it e Shellrent

Prima di acquistare un servizio di hosting a pagamento vi consiglio di crearvi un sito gratuito, in modo che abbiate moltissimo tempo per accumulare visitatori e utenti. Una volta che avrete accumulato un numero elevato di utenti e state notando rallentamenti del vostro sito è tempo di trasferirsi su un hosting più potente, appunto, quello a pagamento.

Spero che questo articolo vi sia stato di aiuto.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest