Sony Vaio Fw11



La nuova serie FW è stata presentata nel mese di luglio, in occasione dell’anniversario dei 10 anni dei notebook Sony vaio. Questi rappresentano il notebook multimediale per eccellenza del produttore giapponese e sono disponibili in cinque configurazioni con prezzo a partire da 999 e le loro IVA inclusa.

Il primo aspetto che colpisce è senz’altro il design. Questi è molto bello esteticamente, forse uno dei portatili Sony più riusciti sotto questo aspetto. Il telaio in lega di magnesio è relativamente sottile molto gradevole, così come la colorazione in due toni.

 Le proporzioni corrette quasi nascondono il fatto che si tratta di un portatile con display da  16,4 pollici; il modello sembra più piccolo di quello che è in realtà, complice anche il peso netto di appena 3,1 valore tipico per un notebook che da 15 pollici. Questo nuovo modello è stato realizzato con un traguardo in mente: l’alta definizione.

Il display ha una risoluzione di 1600 X900 punti, ovvero un rapporto 16:9 netto. Ha un sistema di retroilluminazione a tutte lampada fluorescente e trattamento superficiale lucido denominato X-Black.

Luminosità, contrasto e nitidezza sono ai massimi livelli e avendo una visione dei filmati in alta definizione si prova un’esperienza notevole. Il luogo con la dicitura “full HD” presenti sul notebook però è un po’ ingannevole: ha senso solo se rapportato all’uscita in alta definizione, in grado di fornire effettivamente un uscita di 1080 punti.

Naturalmente non può mancare un Player ottico adatto all’alta definizione. In questo caso troviamo un drive Blu-Ray di Matshita che fa anche da masterizzatore. Per gestire tante e tali funzioni multimediali è necessario una adeguata potenza di calcolo: il processore è un Core 2 Duo T9400 funziona anche a 2,5 GHz è dotato di 6 Mb di cache L2,1 dei più potenti disponibili oggi in ambito mobile.

La memoria di 4 GB, non ulteriormente espandibile, è adeguata anche se i limiti del sistema operativo utilizzato consentono l’utilizzo di poco più di 3 GB. Il chip grafico è un Ati Mobility Radeon 3650 HD con 256 Mb di memoria dedicata

 Una soluzione di fascia medio/alta adeguata questo  a notebook, anche se avremmo visto meglio un chip della serie 3800, più adatta ai giochi di ultima generazione. Il disco fisso e molto particolare. Si tratta di un  Fujitsu con tecnologia Perpendicual Recording, che permette una capacità di ben 300 GB, valore molto elevato per una unità di 2,5 pollici.

Gli entusiasmi però si raffreddano se si considera la velocità di rotazione dei piattelli di 4200 giri al minuto. Ciò si traduce in prestazioni molto tranquille, che stanno male su un notebook del genere. Un disco da 250 GB e velocità di 5400 giri al minuto sarebbe stato decisamente più equilibrato.

La tastiera ha un nuovo design: la meccanica insolita con un buon feedback,il layout è corretto ma le dimensioni dei tasti è ridotta ed è necessario farci l’abitudine. Sulla sommità del disco è presente una webcam da 1,3 pixel.

La batteria da 4800 mAh  non è andata oltre  2 h di utilizzo sul campo. L’ampiezza del display e la velocità dei componenti interni in questo caso impongono un prezzo da pagare in termini di autonomia. Per quanto riguarda connettività ed espandibilità siamo su un livello molto buono, manca giusto una porta eSata che sarebbe stata utile per collegare un secondo disco su un canale ad alta velocità. Si trovano  una scheda wireless di ultima generazione e un’interfaccia bluetooth. La slot Express Card accetta solo schede a mezza larghezza.

La dotazione software è senza paragone e comprende pacchetti di elevato valore.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest