Steve Jobs assente non giustificato al Macworld



Dal 5 al 9 Gennaio a San Francisco di svolgerà come ogni anno il MacWorld. Rassegna voluta da Apple, tra le più importanti del mondo informatico e che spesso è stata teatro di grandi lanci da parte della casa di Cupertino. In particolare negli ultimi anni sono stati lanciati durante questa manifestazione l’iPhone e il MacBook Air. A presentare i nuovi prodotti è sempre stato lui, Steve Jobs, padre di Apple e attuale CEO. Le sue prestazioni sul palco sono state sempre coinvolgenti, innovative, esaltanti, studiate nei minimi dettagli.

apple-logo.jpg

Quest’anno però qualcosa cambierà. Innanzitutto Apple ha annunciato che questo sarà l’ultimo MacWorld, successivamente ha annunciato che a presiedere la manifestazione non sarà Steve Jobs ma Philip Schiller vice presidente del Marketing di Apple. Perchè innanzitutto la rinuncia di Steve Jobs? Il motivo ben preciso non si sa, ma è certo che questo annuncio spinge le voci già insistente di uno stato di salute non ottimale dello storico CEO della casa di Cupertino. Sarà questo il motivo? Non si sa! Altri pensano che sia tutta una trovata della Apple (da sempre famosa per indovinare le strategie di Marketing) per creare maggior attenzione su questo evento o sugli eventi successivi di questo anno. Altri pensano invece sia un modo per distrarre i MacFans dalla mancanza di annunci importanti quest’anno.

La seconda domanda da porsi è perchè abolire una manifestazione oramai storica di Apple? La società di Cupertino afferma che gli AppleStore e il sito web riescono a garantire il rapporto con gli utenti che tanto lega Apple al suo successo. Ma sarà solo questo?  I più maligni affermano invece che Apple non ha in cantiere idee innovative come quelle degli ultimi anni e pertanto preferisce abolire la manifestazione per evitare di deludere i propri sostenitori ogni anno. Da altre indiscrezioni sembra invece che sia calato l’interesse per la manifestazione (sintomatica è l’assenza di una grande software house come Adobe quest’anno) e pertanto la casa di Cupertino sta cercando alternative per il futuro.

Ma cosa annuncerà Apple quest’anno? Ovviamente non si sa, come ogni anno c’è il più grande riserbo sulle novità che verranno presentate al MacWorld, questo per accrescere l’attesa e aumentare la pubblicità che nasce dai Rumors e dalle voci che girano intorno all’evento.

Innanzitutto è quasi certa la presentazione del nuovo MacMini, ma sembra davvero un pò poco. Le voci che si rincorrono parlano di due possibili prodotti che potrebbero essere lanciati durante la manifestazione e cioè l’I-Phone nano e il Netbook di casa Apple. Per quanto riguarda il primo si dovrebbe trattare di un I-phone più piccolo e Low cost ma che dovrebbe garantire tutte le funzioni base (in particolare il MultiTouch) del fratello maggiore a meno della connettività 3G. Il secondo vedrebbe la discesa in campo di Apple nella nicchia di mercato più in crescita dell’ultimo anno. Favorita da un brand attrattivo, da tecnologie di miniaturizzazione avanzate, da materiali di qualità e da un sistema operativo che unisce la velocità di Linux alla maggior appeal di Windows, potrebbe davvero sconvolgere il mercato.

Staremo a vedere!!

DominiK

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest