Tecnologie e tendenze nell’acquisto di televisori e registratori Dvd



plasma1.jpgVediamo come sono cambiate le tendenze dei consumatori e i televisori stessi. I quali dal prossimo luglio dovranno essere venduti sempre, per legge, con il sintonizzatore Digitale integrato  o quantomeno in abbinamento con esso. Questo in omaggio al digitale terrestre già adottato in via esclusiva in Sardegna.

Lo spegnimento analogico proseguirà regione per regione per completarsi in Italia entro il 2012. Dei prezzi in calo si è già detto, cresce invece numero di pollici se osserviamo le scelte degli italiani. 263 adottano come minimo un 32 pollici di diagonale con tendenza a preferire il 37-40 pollici. Parliamo sempre, e comunque, di prodotti ad alta definizione. Sta crescendo il numero dei canali in alta definizione, ma solo sul satellite, mentre i primi test riguardano il digitale terrestre.L’Hd nella sua veste moderna prevede trasmissioni unicamente in 16:9 al posto del 4:3 tutti programmi del digitale, oltre alle televisione a Pagamento, sono già in questo formato quando l’emissione è di vecchio tipo, il televisore è campione di immagini che dovrebbe apparire dunque senza sganciamenti: non con caso contrario va cambiata

 

 Essendo migliorata la qualità della risoluzione non sussiste nemmeno più il problema di mantenere una certa distanza dal video: i punti fastidiosi… non sono percepiti, ma almeno 2 m è meglio interporli per via del campo magnetico. Consigli d’acquisto? Non farsi incantare dall’ultima follia o slogan pubblicitario: lo schermo ultrapiatto appeso al muro come un quadro raramente si trova nella realtà, tant’è che la staffa è venduta come un opzione alla base.

Saggio posizionarsi comunque su prodotti intermedi anche spendendo qualcosa in più per avere un televisore in alta definizione: egli infatti è un bene durevole, meglio non accumulare troppi ritardi di partenza. I parametri principali a cui prestare attenzione, oltre la definizione, sono il rapporto di contrasto che determina la fluidità di un’immagine in movimento. Di base un LCD possiede da 60 a 70, ma un prodotto di nicchia arriva a 100 e dallo scorso settembre anche a 200. Non solo alta definizione, dunque, ma alta stabilità e una resa cromatica adeguata al blu-ray, il disco ottico che sta sostituendo il Dvd.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest