Top 10 Servizi di Video Sharing



Quando parliamo di video sharing ci viene subito in mente Youtube. In realtà sono ormai diversi i servizi più o meno simili a quelli offerti dal noto sito web, ecco la mia personale Top 10 Video Sharing Sites, ottenuta con l’esperienza diretta e girovagando qua e la su siti e forum dedicati all’argomento. Youtube non figura tra i primi posti…

  1. 1: Blip.tv
  2. E’ una piattaforma per la creazione e la distribuzione di web shows che offre spazio per caricare video, distribuzione attraverso canali personalizzati e addirittura possibilità di ottenere guadagni tramite pubblicità sul proprio canale. Permette cioè di creare una vera e propria web tv con i propri contenuti. Inoltre i video caricati su Blip.tv possono essere distribuiti anche sulle altre piattaforme di video sharing (YouTube, Vimeo, Roku, AOL Video, MSN Video, Facebook, iTunes…) e sono integrati nelle piattaforme per blog come Movable Type, WordPress e Blogger. Tra quelle di questa top ten è quella che più si differenzia da YouTube. Problematici, a volte, i problemi di connessione a causa del bitrate con cui sono caricati i video.

  3. 2: Vimeo
  4. E’ una comunità per la diffusioni di video autoprodotti. Ha guadagnato notevole popolarità tra gli ambienti artistici grazie agli alti valori di bitrate che permette, alle varie risoluzioni e al supporto all’HD. Non sono ammessi video commerciali, ma solo autoproduzioni.

  5. 3: Metacafe
  6. Sta guadagnando rapidamente visitatori grazie all’elevato caricamento di video e all’ottima sistema di organizzazione e ricerca. La velocità di connessione è oltremodo garantita dal fatto che il sito è specializzato in piccoli video.

  7. 4: Dailymotion
  8. Direttamente dalla Francia arriva questo sito nel quale capitale entrerà anche a far parte lo stato d’oltralpe. In italia il sito è reindirizzato sotto le pagine di Virgilio Video. Similissimo a Youtube, è spesso al centro di battaglie legali sul copyright con l’emittente francese TF1. Comunque abbastanza veloce l’accesso ai contenuti e database di tutto rispetto.

  9. 5: Youtube
  10. Certamente il più famoso, ma non il migliore. Spesso la qualità dei video è pessima, alcuni file hanno problemi di sincronizzazione, l’accesso al sito e ai file è a volte lento, l’upload in alcuni momenti della giornata è praticamente impossibile. Inoltre è da segnalare la limitazione 2GB/10 min per ogni file caricato. La fama del sito ha attirato su di se spesso gli occhi della censura: Youtube è stato oscurato più volte in Iran, Cina, Thailandia, Brasile, Turchia, Tunisia, Birmania. Una stima (non confermata) a stelle e strisce ha dichiarato che il 42% del traffico transitato sulla rete americana sia stato generato da Youtube. Circolano voci su eventuali problemi economici proprio a causa della elevata banda necessaria alla vita del sito.

  11. 6: Tudou
  12. In cinese significa patata, è il più popolare servizio di video sharing in Cina. Dato che non ci sono limitazioni sul caricamento dei video, è stato calcolato che ogni giorno vengono caricati 25 miliardi di minuti di video ogni giorno (contro i 3 miliardi caricati su Youtube).

  13. 7: Youku
  14. Un altro servizio di video sharing cinese. Anche questo non pone limiti alla dimensione e alla durata dei video caricati. Accordi con le principali tv cinesi, fanno si che sul sito siano presenti interi film, show e prodotti delle tv.

  15. 8: Veoh
  16. Usano questa piattaforma per la diffusione dei propri video sul web la CBS, ABC, WB, MTV Networks, ESPN, Sony/BMG e Lions Gate e altri siti di video sharing come la stessa Youtube. Ci sono attualmente 100.000 publishers, con 28 millioni di spettaori. Il sito offre dei tool per aumentare la visibilità dei propri video sui motori di ricerca.

  17. 9: Viddler
  18. Può essere usato per caricare i propri video e per registrarne altri tramite la webcam. Se si sottoscrive una registrazione come “partnership account”, vengono visualizzati ad pubblicitari, ma non ha limiti di spazio, durata dei clip e banda. In crescita!

  19. 10: Revvler
  20. Revvler è un sito di video sharing che condivide le sue entrate pubblicitari con chi carica contenuti. Gli utenti possono caricare video, creare gruppi di amici, commentare altri video, postare video di risposta, e creare playlists. I video caricati su viddler sono visibili su Facebook, Myspace, WordPress e altri.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Qui si possono trovare più di 200 siti di videosharing (compresi quelli già elencati nel post), suddivisi tra generici, specifici , o in altre lingue (infatti non sono solo in inglese):

    http://tuttowebvideo.com/siti-video-sharing-come-youtube/

Pinterest