Tre ottime alternative a WhatsApp per iOS e Android



Come vi abbiamo detto nelle scorse ore, in questi giorni si è concluso con successo l’affare col quale Facebook ha acquisito WhatsApp per un totale di 19 miliardi di dollari. Cosa succede quindi, adesso? Succede che la società di Zuckerberg, ora, oltre al software di messaggistica più usato e famoso al mondo, ottiene anche le rubriche complete di 450 milioni di utenti, una cosa che può essere vista come un’invasione della privacy di chi in questi anni ha fatto di tutto per non iscriversi a Facebook (tantomeno, figuriamoci, dargli il proprio numero di telefono!). Questo articolo, quindi, è per tutti quelli che per un motivo o per un altro non volessero più utilizzare WhatsApp, ma preferirebbero, se possibile, affidarsi a un’alternativa. Ve ne consigliamo tre. 

  • Line: Line è un’applicazione di messaggistica gratuita e molto popolare nelle regioni asiatiche. Oltre che su smartphone è anche disponibile su PC, e permette di inviare messaggi di testo ed effettuare chiamate audio e video completamente gratuite. Trovate tutti i link per i download delle varie versioni nel sito ufficiale;
  • WeChat: WeChat è invece un sistema di comunicazione sviluppato dalla società cinese Tencent, e molto popolare appunto in Cina. Grazie a una campagna marketing piuttosto aggressiva, l’applicazione è riuscita a raggiungere una certa popolarità anche nel resto del mondo. Contiene molti aspetti propri dei social network. Anche qui, visitate il sito ufficiale per effettuare il download;
  • KakaoTalk: con più di 100 milioni di utenti, anche KakaoTalk entra di diritto nella lista delle migliori app di messaggistica gratuita. Anche questa è prettamente usata in Asia, e anche questa permette scambio di messaggi testuali, vocali e chiamate. È disponibile su PC, iOS, Android e BlackBerry.
Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest