Trucchi grafica: come creare l’illusione di uno specchio d’acqua



Ecco una semplice tecnica che ci aiuterà a inserire un “falso” specchio d’acqua nel quale si riflette tutto ciò che compare nella nostra immagine, con l’ausilio di filtri e il comando Trasforma in Photoshop. Attenzione a non bagnarvi i piedi!

20090920screenshot21) Per cominciare, aprite l’immagine di un paesaggio a vostra scelta (naturalmente non già “allagato”). Io ho scelto questa. Duplicate il livello di sfondo per evitare di intervenire direttamente sull’originale. A questo punto se l’immagine fornisce già un’estesa area su cui poter creare il nostro riflesso digitale (ad es. una distesa d’erba, un campo), va bene, altrimenti vi toccherà ingrandire il quadro del doppio (in altezza), come nel mio caso.

2) Adesso dovrete creare la selezione dell’area in cui inserire lo specchio d’acqua. Lo potete fare con lo strumento Penna che è il più adatto in questa circostanza. A questo punto create un riempimento con una sfumatura che, dall’alto verso il basso, degrada da un azzurro chiaro, quasi bianco, a un azzurro più acceso. Per fare questo, con la selezione attiva, dovete andare nel pannello degli strumenti e scegliere Sfumature o, in alternativa, su Livelli di regolazione, Sfumature, scegliendo la prima di default (quella dal bianco al nero) e cambiando colore come suddetto.

3) Ora duplicate nuovamente il livello contenente lo sfondo. Andate su Modifica, Trasforma, Rifletti verticale per creare l’illusione del riflesso nell’acqua. Con lo strumento Sposta (V) spostate il livello copiato verso il basso, cercando di chiudere al meglio gli spazi vuoti nella parte centrale con lo strumento Allinea (in Modifica, Trasforma).

4) E’ necessario adesso dare un effetto di leggero disturbo al nostro laghetto. Per farlo, andate a creare un nuovo livello che riempite con lo strumento Secchiello di colore nero. Andate su Filtro, Rendering, Fibre. Alzate non di molto il valore di varianza fino a un risulatato soddisfacente e date OK. Ruotate l’immagine creata di 90 gradi per portarla in posizione orizzontale (Immagine, Ruota). Per cancellare la parte sovrastante del livello che va a sovrapporsi allo sfondo originale, il metodo più semplice è lo strumento Gomma. Basta abbassare un pò l’opacità del livello su cui avete applicato il filtro per vedere ciò che è al di sotto e cancellare l’area in eccesso. In alternativa potete usare una maschera di livello.

5) Per rendere ancora più realistico l’effetto, applicate ancora una leggera sfocatura. Andate quindi su Filtro, Sfocatura, Effetto movimento. Aumentate un pò il valore di distanza e ruotate l’angolo di 90 gradi, per rendere la sfocatura orizzontale. Una volta dato l’OK, andate a fondere il livello su cui state lavorando con Luce soffusa, che trovate nel menu a tendina Metodi di fusione sulla palette Livelli.

6) Spegnete un attimo questo livello e andate su quello relativo al riflesso del paesaggio: l’immagine, come noterete, è ancora troppo piatta e nitida e non dà l’effetto di “mosso”. Per questo motivo applicate anche qui una leggera sfocatura effetto movimento orizzontale, come illustrato nel passaggio precedente.

7) Abbassate l’opacità sia del livello del riflesso, sia quello dell’acqua (quello su cui abbiamo applicato il filtro Fibre). Portatelo a circa 40%.

8) Ultimo ritocco: l’attacco tra la terraferma e l’acqua non mi convince ancora! Bene, per migliorare il suo aspetto, potete creare una maschera di livello sul livello col riempimento azzurro e tracciare su di essa una sfumatura dal bianco al nero (come visto prima) dall’alto verso il basso. La transizione di colori al centro dell’immagine crea così un passaggio terra-acqua più morbido. Finitooooo! Buon divertimento!

Ecco l'effetto a lavoro ultimato

Ecco l'effetto a lavoro ultimato

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest