Trucchi grafica: effetto vignettatura 2



Buongiorno a tutti. Oggi voglio mostrarvi un metodo semplicissimo per creare quell’effetto vignettatura che vi sarà capitato di vedere in molte fotografie e che sicuramente ne migliora l’impatto, facendone risaltare il soggetto/elemento. Pochi passaggi…nulla di più :)

1. Aprite la vostra immagine (Ctrl+O) scelta. Ora create un nuovo livello che io chiamo vignettatura, dove andrete a lavorare per lasciare inalterata l’immagine di partenza.

2. Riempite il nuovo livello con il colore di sfondo (nero). A questo punto, nella barra degli strumenti di Photoshop selezionate il Pennello. E’ assolutamente indispensabile scegliere un pennello morbido, di dimensioni tali da coprire quasi l’intero foglio. Io ho impostato la durezza a 0. Nel selettore dei colori, scegliete un colore grigio, o più semplicemente selezionate il colore nero e riducetene la saturazione a 50%.

3. Adesso, portandovi nel centro del vostro foglio nero, date 3 o 4 clic di pennello: si sarà formata una sorta di aurea bianca, di tonalità degradante verso i bordi. Impostate come metodo di fusione Luce soffusa (Soft light), riducendo a vostra preferenza e gusto l’opacità del livello se non volete un effetto troppo invasivo. Al contrario, io ho addirittura duplicato il livello vignettatura, abbassando l’opacità del secondo livello copia a 50%.

4. Ultimi ritocchi fotografici: se la vostra foto ha come soggetto una persona e volete evitare che la sfumatura nera dei bordi mascheri parzialmente i contorni del viso togliendone luce, basterà riprendere il pennello con le stesse impostazioni precedenti e passarlo delicatamente sulle parti del volto sulle quali volete che l’effetto non sia visibile.

Spero di esservi stato utile e, soprattutto, chiaro :)

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest