Ubuntu 12.04, Precise Pangolin



Linux sta crescendo come quota di diffusione nei computer che usiamo tutti i giorni, per lavoro o per diletto. Certo, si tratta di una quota ancora decisamente piccola rispetto alla diffusione di Windows e di OSX della Apple, ma sono numeri che fanno ben sperare. Il numero di utenti “linuxiani” è in crescita anche grazie alla sempre maggiore popolarità di Ubuntu, una delle distribuzioni più usate e facili con cui interagire. Ubuntu è infatti una distro completamente unica e molto user-friendly.

L’ultima versione di Ubuntu rilasciata agli utenti è la 12.04, nome in codice Precise Pangolin, uno dei maggiori aggiornamenti realizzati dalla società che sviluppa questa versione, Canonical.

Iniziando dalla fase di installazione, si rivela come al solito molto facile e veloce. Non bisogna fare altro che scaricare il file immagine dal sito web ufficiale, masterizzare un disco e avviare il computer da CD, per poi seguire le istruzioni a schermo.

Dopo averlo installato, la prima cosa che si nota è quella fila verticale di icone che si trovano sulla sinistra. Non possono essere spostate da lì, ma è possibile auto-nasconderle o modificare la dimensione delle icone per recuperare un po’ di spazio. La nuova versione di Ubuntu ha molta più flessibilità nella gestione del multi-monitor, dato che è possibile inserire il Launcher su qualsiasi schermo che si desidera o su tutti gli schermi contemporaneamente.

Il cambiamento più grande che Ubuntu Pangoline presenta è certamente HUD, quella funzione che ci permette di fare delle ricerche di software e funzioni veloci semplicemente premendo il tasto “Alt”. Dopo averci preso l’abitudine non si potrà più farne a meno.

La gestione grafica di Ubuntu, ovvero la funzione Unity, prende in prestito da altri sistemi operativi dei trucchi per la gestione delle finestre. Ad esempio, trascinando una finestra tutta a destra o a sinistra, la fa ridimensionare automaticamente per riempire quella metà di schermo, mentre la si può trascinare verso l’alto in alto per massimizzarla.

Molto interessante anche la quantità di scorciatoie da tastiera che si possono impostare e che permettono di fare praticamente qualsiasi cosa.

Molto ben fatto in questa nuova versione di Ubuntu è sicuramente l’App Store, che presenta tante app gratuite e a pagamento, molto semplici da installare, con un solo click. Presente anche in questa nuova versione il servizio di CLoud Ubuntu One, che offre fino a 5 GB di spazio libero da poter usare come meglio si crede.

Con qualunque computer si decida di usare Ubuntu Pangoline, possiamo stare tranquilli che sia il trackpad che il WiFi funzionano da subito, senza bisogno di altri riconoscimenti.

Andando ad analizzare la velocità del sistema operativo si nota il vero punto di forza di Pangoline. Ubuntu 12.04 infatti si rivela decisamente più veloce di Windows e tiene testa anche ad OSX. Da segnalare, inoltre Open GL e le prestazioni 3D, che sembrano essere notevolmente migliorate in questa ultima versione del sistema operativo di Canonical.

Possiamo dire che Ubuntu 12.04 è un enorme passo avanti in termini di stabilità, un sistema operativo che potrebbe piacere a tanti, anche per lavoro.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest