Ubuntu non si avvia? Bisogna riparare il Grub, ecco come fare



Ubuntu e molte altre distribuzioni Linux usano il loader di avvio Grub2. Attenzione però a cosa si fa sul proprio computer, dato che se, ad esempio, si installa Windows dopo aver installato Ubuntu, allora non si sarà in grado di avviare nuovamente il nostro sistema operativo del pinguino. Ma niente paura, dato che è sempre possibile ripristinare Grub2 da un Live CD di Ubuntu. Vediamo come fare.

Per raggiungere il nostro obiettivo useremo Boot Repair, uno strumento grafico che può riparare GRUB2 con un solo clic. Si tratta di una soluzione che risolve il problema di avvio in Ubuntu per la maggior parte degli utenti.

Il primo passo è quello di inserire il LiveCD nel lettore dischi e riavviare il computer, facendolo ovviamente partire da CD. Un piccolo appunto: attenzione al fatto che la versione di Ubuntu che avete sul Live CD deve essere la stessa che avete installato sul computer.

Dopo l’avvio in ambiente live Ubuntu, bisogna aprire un terminale premendo CTRL + ALT + T ed eseguire i seguenti comandi per installare Boot Repair:

sudo add-apt-repository ppa:yannubuntu/boot-repair
sudo apt-get update
sudo apt-get install -y boot-repair
boot-repair

A questo punto dovremmo vedere il nostro bel programmino avviarsi. Dopo che si esegue la scansione del sistema basta fare clic sul pulsante “Recommended repair” per la riparazione di Grub2 con un solo clic. Il consiglio è quello di lasciar perdere le opzioni avanzate, soprattutto se non siete esperti di Ubuntu e non sapete bene cosa state facendo.

Dopo che lo strumento di ripristino ha completato il suo lavoro, non resta altro da fare che riavviare il computer e dovremo vedere Ubuntu avviarsi normalmente.

Avete avuto problemi nella procedura o è filato tutto liscio? Ditecelo nei commenti!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!

Galleria Fotografica

Ubuntu, come riparare il Grub Ubuntu, come riparare il Grub
Pinterest