Un uomo si cerca su Google, scopre di essere un ricercato



Cercando il vostro nome su Google potete scoprire un sacco di cose, anche cose che non sapevate neanche voi. E provate ad immaginare come si possa essere sentito tale Christopher Viatafa di San Leandro, in California, che si è cercato su Google e ha scoperto di essere uno dei Most Wanted del Northern California Regional Intelligence Center.
“Chi, io?”, avrà pensato. O forse no.

Come riporta il San Francisco Chronicle, Viatafa era ricercato a causa di un incidente con armi da fuoco in occasione di una festa, lo scorso Agosto. Magari non ricordava assolutamente dell’incidente, né della festa. Può anche essere.

Ad ogni modo, una volta vista la propria faccia in una lista most wanted, ha fatto una visita alla polizia. E la polizia ha informato il San Francisco Chronicle che è stato proprio grazie alla ricerca su Google che sono riusciti “a trovarlo”…

Nel sito, al momento, come potete verificare qui, sul suo volto è apparso un bel Captured in rosso… Anche se “catturato” non è forse la parola adatto, visto che si è cercato su Google da solo, e da solo si è consegnato alla polizia.

Ma cosa lo avrà spinto a cercarsi da solo sulla rete?
Probabilmente non lo sapremo mai. Intanto però possiamo pensare se definire la cosa una giustizia personale, o meno. Perché la questione è piuttosto problematica, a questo punto.

Voi che ne dite?

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest