Upgrade gratuito a OS X Lion



Come ogni anno si è tenuta la Apple Worldwide Developers Conference a San Francisco, dove sono state presentate tutte le novità della casa di Cupertino. Quest’anno, come già preannunciato, non è stato presentato il nuovo modello di iPhone all’annuale WWDC, presentazione che secondo i rumors più accreditati avverrà a settembre 2011, bensì sono stati presentati i nuovi sistemi operativi dedicati ai dispositivi mobili (iOS 5) e non (OS X Lion).

Le novità introdotte dalle nuove versioni dei sistemi operativi sono tante e sono state più volte spiegate, è facile reperire su internet tutti i cambiamenti e/o miglioramenti apportati. Quello di cui volevo parlarvi è la disponibilità di questi nuovi OS. Mentre per iOS 5 non c’è una data ufficiale di rilascio, è stato genericamente indicato entro il 2011, l’OS X Lion verrà invece rilasciato ufficialmente da luglio 2011, solo su supporto elettronico, cioè acquistabile e scaricabile direttamente dal sito Apple sul Mac App Store.

Sono stati anche comunicati i prezzi, che saranno in Italia di 23,99 € per l’aggiornamento. A questo punto tutti coloro che hanno intenzione di acquistare un Mac hanno due scelte: aspettare l’uscita di Lion per prenderlo direttamente con il nuovo OS, e quindi presumibilmente da metà luglio in poi, oppure acquistarlo prima, con l’attuale Mac OS X Leopard e poi pagare i 23,99 € per l’upgrade.

Ma c’è un’altra possibilità: non tutti sanno che Apple da la possibilità a tutti i propri utenti che hanno acquistato o acquisteranno un Mac con Mac OS X Leopard dalla data di presentazione del nuovo OS (6 giugno 2011) di eseguire un upgrade gratuito al nuovo sistema operativo. In sostanza se si vuole acquistare un nuovo Mac non è necessario aspettare i modelli con preinstallato l’OS X Lion, si possono tranquillamente acquistare i modelli attuali e poi semplicemente passare in modo totalmente gratuito al nuovo OS.

Una buona notizia per chiunque non veda l’ora di prendere un nuovo Mac ma era dubbioso e voleva evitare di prendere una cantonata, questo pericolo non c’è!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest