Vedere in 3D senza occhialini



Questo è ciò a cui sta lavorando una società di Singapore, la Sunny Ocean Studios, e che presenterà al salone CeBIT 2010 di Hannover a marzo.

Come riportato anche dalla Tower PR, agenzia di pubbliche relazioni che ha tra i suoi clienti proprio Sunny Ocean Studios, quest’ultima presenterà un modello di televisore a schermo piatto da 27 pollici, che consentirà di vedere in 3D senza indossare i classici occhiali solitamente necessari a creare l’effetto tridimensionale.

L’azienda di Singapore si propone di rendere più facile l’esperienza di visione tridimensionale sia per scopi commerciali, che nei salotti delle case, ed il tv proposto ne dovrebbe essere la dimostrazione.

Una notizia interessante in un momento in cui si è riscoperto il 3D anche al cinema, ad esempio con Avatar.

La previsione per il futuro, sempre secondo Sunny Ocean Studios, è quella di un’aumento della richiesta per il 3D, non solo al cinema, ma anche per quanto riguarda i televisori, ed anche per la pubblicità. Ma se finora la visione 3D richiedeva dispositivi aggiuntivi, come gli occhialini, ipotesi non praticabile per le pubblicità sui cartelloni stradali, tutto ciò diventerebbe possibile grazie al passaggio dall’attuale tecnologia, quella stereoscopica, a quella in cui opera quest’azienda, ovvero la tecnologia auto-stereoscopica, che non richiede dispositivi aggiuntivi per la visione.

Sunny Ocean Studios si dichiara in grado non solo di rendere tridimensionale la visione offerta dai normali televisori, ma afferma di possedere la tecnologia per rendere tridimensionale anche l’esperienza visiva su grandi schermi, fino a 100 pollici.

L’azienda ha anche le tecnologie per generare immagini 3D a partire da semplici immagini in 2D, semplicemente convertendole con le tecniche in cui è specializzata.

La sfida è quindi quella di ottenere il 3D su schermi che non sono stati creati per questa modalità, con costi bassi, utilizzando la nuova tecnologia auto-stereoscopica.

201002093d-without-glasses

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest