Studiare meno, studiare meglio con il Web 2.0



Se un tempo gli strumenti del perfetto studente erano costituiti da libri, penne, matite, blocchi note e qualche aggeggio elettronico come la calcolatrice, oggi sarebbe inconcepibile non avvalersi dei supporti informatici per “studiare meglio”.

Fino a un anno fa, il computer e il Web erano considerati dagli studenti solo come mezzi per produrre documenti o reperire informazioni. Oggi con l’avvento di portali collaborativi, social network e servizi on line di nuova generazione, quelli che appunto vengono identificati con l’etichetta Web 2.0, per gli studenti si sono aperte nuove prospettive. Qualche esempio? Se utilizziamo Word per redigere i documenti, ma ci troviamo su un computer su cui non è presente questo programma o non abbiamo con noi la copia del documento su cui stavamo lavorando, possiamo trovare valide alternative on line che non richiedono alcuna installazione e che ci permettono di accedere ai nostri testi da qualsiasi computer del mondo collegato in Rete!
Studio collaborativo
Informarsi, collaborare a distanza sugli stessi documenti, comunicare in diretta con più compagni, realizzare presentazioni multimediali, organizzarsi in maniera più razionale e divincolarsi anche dal nostro computer che, per quanto portatile, non è sempre con noi. Le opportunità concrete di studiare in maniera più proficua e, perché no, più divertente, attraverso i nuovi servizi Web sono davvero numerose. Considerando che per poterle sfruttare pienamente occorre solo un Pc e una connessione a Internet – tutti i servizi indicati nelle pagine seguenti sono gratuiti – perché non approfittarne?

Nel prossimo articolo presenterò una recensione dettagliata di alcuni programmi Open Source utili per l’impiego scolastico… e non solo!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!