Virus che promette di mostrare chi ha visitato il profilo su Facebook



La curiosità può giocare brutti scherzi. Questo è ciò che si evince da una notizia, pubblicata da Trend Micro, famoso produttore di antivirus.

L’articolo spiega che ultimamente stanno circolando sul social network versioni modificate, e dannose, di un’applicazione che dovrebbe restituire l’elenco di coloro che hanno visitato il nostro profilo su Facebook.

Peccato che non esista alcuna applicazione di questo tipo, che andrebbe tra le altre cose contro la privacy degli utenti.

20100326facebook-bug

Si tratta solamente di software contenenti al loro interno meccanismi che portano chi li ha creati a guadagnare tramite le pubblicità che vengono mostrate.

Queste applicazioni mostrano infatti diverse finestre, in cui è richiesto di cliccare per continuare, che dovrebbero quindi contenere inserzioni pubblicitarie da cui i creatori di questi software possono trarre guadagno.

Il metodo di diffusione è basato sull’inganno dell’utente, che pensando di avere tra le mani un’applicazione così tanto desiderata dagli utenti di Facebook, tenderà facilmente ad inviarla al suo network di amicizie, pensando di fare cosa gradita.

Ma così non è, dato che non solo non si riusciranno ad ottenere le informazioni tanto ambite sui visitatori del proprio profilo, ma si metterà a rischio la propria sicurezza informatica e quella di altre persone.

La finta applicazione tende ad essere rassicurante, tanto che in una delle diverse versioni in circolazione, riesce a produrre anche un fotomontaggio con le immagini degli amici legati al profilo su cui viene installata, creazione che poi provvede ad inviare a tutti gli amici stessi.

Attenzione quindi, se si riceve un’applicazione dai nomi come “profile-check-online”, “stalk-my-profile”, “peeppeep-pro”, o simili, perché potrebbe trattarsi proprio di questa finta applicazione, che tra l’altro circola su Facebook con almeno 25 nomi diversi, secondo quanto rilevato da Trend Micro.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest