Web VS D’Alia: Vince il web!



Fortunatamente il pericolo D’Alia sembra scampato, i deputati infatti al contrario dei senatori hanno aprovato l’emendamento Cassinelli e quindi per ora l’emendamento che imbavagliava la rete non passerà.
L’emendamento D’alia avrebbe secondo punto informatico, ridotto la libertà di informazione nel nostro paese. Chiunque avrebbe potuto essere censurato, dai piccoli ai grandi blog, ai social fino a youtube.

Di chi è il merito della salvaguardia della libertà di informazione?
Sicuramente, oltre ai deputati che hanno votato NO al decreto c’è il grande peso della rete e del suo diritto di critica e di replica.
Ecco quindi la prova che il www è tra i migliori strumenti di rinnovamento democratico del paese ed ecco quindi che dovrebbe passare in primo piano nelle tematiche discusse in parlamento la libertà per tutti di accesso alla rete (senza speculatori di mezzo perchè l’etere è ancora roba pubblica).

Oltre a Cassinelli anche il PD ha presentato una contro riforma alla proposta dell’ “on.” D’Alia, però qui non c’è neanche più da discutere di chi siano i meriti e di chi i pregi perchè tutti sappiamo che gran parte del merito va alla rete :P

Sempre sempre diritto di replica!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest