Wikipedia, Wikizionario, Wikiversità… alla scoperta dei siti Wikimedia Foundation



Wikipedia è uno dei siti più visitati nel web. Lo scopo di questo sito è quello di fornire un’enciclopedia online gratuita, accessibile e modificabile da chiunque: un’enciclopedia libera. Infatti in Wikipedia chiunque può contribuire, sia da utente registrato, sia da semplice visitatore, come chiunque può visualizzare le voci senza alcun limite. Questo concetto di libertà ha permesso la diffusione di Wikipedia e del modello wiki, che implica appunto la collaborazione di una comunità a cui tutti gli utenti partecipano come volontari.

Wikipedia tuttavia appartiene ad un quadro di siti più ampio, gestiti da una fondazione no-profit nota come Wikimedia Foundation. Questa fondazione offre anche altri siti di consultazione, forse meno noti di Wikipedia, ma altrettanto rilevanti. Tutti i siti di Wikimedia Foundation seguono sempre la filosofia della collaborazione totalmente libera. E’ attraverso questa filosofia che questi siti sono cresciuti a dismisura e sono diventati molto popolari.

Wikizionario è il dizionario libero. Come Wikipedia, fornisce un’area dove è possibile collaborare e leggere le varie voci, solamente che questo sito fornisce un dizionario. Un dizionario aperto a tutti, dove è possibile cercare determinati lemmi e visualizzare le definizioni.

Wikiversità è l’università libera. Bisogna subito chiarire che cosa si intende per università libera: non è un sito universitario online dove è possibile iscriversi e laurearsi, ma è una raccolta di lezioni redatte dalla comunità dove è possibile studiare, pur tuttavia non avendo accesso ad esami per laurearsi. Wikiversità in sostanza è un progetto dove, come su Wikipedia, è possibile informarsi, solamente che il contenuto è strutturato appositamente per fornire le nozioni giuste in base alla facoltà selezionata. Oltre alle facoltà universitarie, sono disponibili anche le sezioni relative alla preparazione pre-universitaria, quindi le sezioni inerenti i primi cicli di istruzione.

Wikisource è la biblioteca libera, con oltre 63000 testi a disposizione.

Wikiquote è un’antologia libera di citazioni, aforismi e frasi celebri. conta più di 14000 pagine di contenuti.

Wikibooks è un altro sito web di distribuzione di contenuti, questa volta posti sotto forma di libri. In sostanza, Wikibooks conserva la struttura di Wikipedia, con la differenza che il materiale viene diviso in capitoli e posto sotto libri. I libri sono delle pagine web totalmente basate su Wikibooks. In sostanza, Wikibooks è una piattaforma personalizzata dove scrivere e leggere libri online e gratis, che adatta MediaWiki alla fornitura di libri. Come Wikisource, ha la finalità di fornire libri liberi.

Wikispecies è un catalogo contenente le classificazioni degli esseri viventi.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest