Windows 7, aggiornamento del sistema di autenticazione



A partire dal 16 febbraio, Microsoft metterà a disposizione un update del sistema di autenticazione di Windows 7.

In considerazione della pericolosità relativa all’installazione di copie di Windows non autentiche, Microsoft intende dotare gli utenti di questo aggiornamento per aumentare la loro sicurezza.

Secondo una ricerca della società tedesca Media Surveillance, specializzata nel contrasto ai software piratati, su 500 copie pirata di Windows 7, scaricate per effettuare la ricerca, il 32% conteneva software dannoso.

L’aggiornamento non comporta rallentamenti, secondo quanto appreso, e sarà installabile in modo facoltativo. L’utilizzatore potrà inoltre decidere in qualsiasi momento di disinstallare tale upgrade.

La notizia è apparsa sul Genuine Windows Blog, facente parte del gruppo dei WindowsTeamBlog.

Inizialmente la verifica di autenticità sarà effettuata ogni 90 giorni.

Nel caso la copia venga riconosciuta come non autentica, il sistema avviserà l’utente di Windows in diversi modi: ad esempio cambiando lo sfondo del desktop e presentando periodicamente messaggi, e scritte watermark persistenti sul desktop.

In ogni caso viene garantita la privacy, poiché durante le connessioni ai server di verifica di Microsoft non verranno comunicate informazioni personali che rendano possibile identificare l’utilizzatore.

L’aggiornamento sarà a disposizione dal 16 febbraio sul sito Windows Genuine, dal 17 nel download center di Microsoft e verso la fine di febbraio attraverso Windows Update, come aggiornamento importante.

Anche se progettato per tutte le versioni di Windows 7, sarà inizialmente distribuito per le seguenti: Home Premium, Professional, Ultimate ed Enterprise.

Logo Genuine Windows

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!