Windows 7: prima recensione della beta su mondoinformatico.info



Negli ultimi giorni si sono susseguiti gli articoli riguardanti Windows 7, il nuovo sistema operativo di casa Microsoft, e la possibilità di scaricare la prima beta di Windows 7 con i relativi codice di attivazione. Noi lo abbiamo installato ed ecco i risultati dei primi giorni di intenso utilizzo.

Windows 7

1. Installazione

L’installazione su un PC HP Workstation xw8600 è proceduta senza intoppi. La procedura di installazione è molto simile a quella di Windows Vista se non fosse che è molto più veloce.

La sensazione di maggiore velocità forse è stata falsata dal fatto che è il primo Windows installato da zero su questo PC, o forse i programmi distribuiti in questa versione della beta sono in numero inferiore rispetto a quelli che saranno effettivamente distribuiti nella versione ufficiale.

Al termine dell’installazione tutte le periferiche e le componenti del sistema sono state riconosciute correttamente e l’esecuzione delle applicazioni a corredo dell’installazione così come l’installazione e l’esecuzione di altri programmi non ha dato alcun problema.

2. Tema

Il tema di Windows 7 è fortemente diverso rispetto a quello di Windows Vista. Sono stati abbandonati i colori ad alto contrasto per favorire colori più tenui. L’impressione in generale è qualcosa che ha a che fare con il sistema OSX (non fraintendetemi, sto parlando solo dei colori).

Le impostazioni dello schermo permettono di cambiare alcuni effetti ma non ci sono grossi sconvolgimenti da questo punto di vista.

3. Velocità e occupazione di RAM

La prima volta che installai Windows Vista passati una serata intera a spegnere servizi inutili che non facevano altro che occupare in modo molto invadente la preziosa RAM del mio PC. Questa volta l’installazione standard occupa un quantitativo di RAM decisamente minore; non credo ci siano grosse difficoltà a far girare questa installazione di Windows anche su PC e portatili meno performanti.

Un’altra considerazione da fare e che anche dopo qualche ora di utilizzo del PC non ci sono stati peggioramenti nell’utilizzo della RAM e la sensazione è quella di avere a che fare con un sistema robusto come non si ricordava dai tempi di Windows 2000.

4. Conclusioni

Premetto che non sono un fan dei sistemi operativi Windows; troppe volte mi hanno lasciato a piedi e troppe volte mi hanno dato dei guai.

Con questa versione, seppur in beta, di Windows 7 la sensazione però è quella di avere a che fare con un sistema operativo maturo, o che vuole maturare. Non dimentichiamoci che manca ancora un anno al rilascio previsto di Windows 7, e che quindi si potranno avere grosse sorprese sia in positivo che in negativo.

Restiamo in attesa dei nuovi sviluppi da parte di Microsoft e intanto godiamoci una partita a scacchi. Contro Windows 7 naturalmente :).

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • tuonoazzurro

    Bè da utente Mac direi che non vedo l’ora di saperne di più….sulla prossima versione di OS X però :D
    Si prospetta un classico “Snow Leopard vs Windows 7” dove ovviamente si sa già il vincitore XD.

    Ciao

  • mic88

    Mi sa tanto che windows si porterà a casa un’altra asfaltata colossale….sarà solo una mia impressione??

Pinterest