Windows 8: 10 secondi di boot



Il blog dedicato a Windows 8 si rivela ogni giorni una miniera di informazioni interessanti riguardo il sistema operativo che arriverà prossimamente da Redmond.

La novità del giorno, reperibile in un articolo in inglese sul blog, è l’idea di far avviare il sistema operativo in circa dieci secondi.

La velocità è infatti una delle caratteristiche apprezzate dagli utenti, che soprattutto in fase di avvio, si ritrovano spesso ad attendere fino a 3 o 4 minuti.

Molti di essi quindi ricorrono alla modalità standby, per fare in modo che il sistema salvi tutti i dati e gli stati del sistema, che possono essere quindi caricati in poco tempo all’accensione del pc. Ciò prevede che il computer rimanga alimentato, perchè non si spegne.

Una minoranza di utenti ricorre invece all’ibernazione, che prevede lo spegnimento della macchina e il salvataggio in appositi file di tutti gli stati del sistema. Questo provoca un consumo di spazio non indifferente e un appesantimento generale dello storage del sistema.

La soluzione architettata da Microsoft è una via di mezzo fra l’accensione standard e l’ibernazione, denominata Fast Startup Mode. In pratica non vengono salvati i dati dei programmi e delle applicazioni, ma solo la sessione del kernel che in questo modo al riavvio successivo si avvia in tempo brevissimo.

E’ in effetti una soluzione abbastanza intelligente, che sicuramente darà i suoi frutti in termini di prestazioni.

“Questa tecnica, ci fornisce un vantaggio significativo in termini di tempo di avvio, in quanto la lettura del file di ibernazione e la reinizializzazione dei driver sono molto più veloci nella maggior parte dei sistemi (il 30-70% più veloce sulla maggior parte dei sistemi che abbiamo testato).”

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest