Windows 8 – Le prime news ufficiali



Microsoft ha annunciato la produzione del suo nuovo sistema operativo Microsoft Windows 8.

Il successore di Windows 7 sarà un sistema di uso sia commerciale che domestico adatto a desktop, notebook, laptop e tablet pc. Per quanto concerne la parte estetica, che è stata rivisitata sia per l’uso con mouse e tastiera, sia con gli ormai diffusissimi touchscreen, essa è stata denominata ”Immersive”, ispirata al cugino Microsoft Windows Phone, e apparirà diversa in base al dispositivo sul quale viene installato il sistema.

Steven Sinofsky ha dichiarato che ci sarà la possibilità di effettuare il login sul pc utilizzando un Windows Live ID, cosa che determina la possibilità di sfruttare la dimensione cloud per garantire un’esperienza di utilizzo nuova ed ancor più personale del dispositivo, e che è stata realizzata una nuova funzione chiamata “Press Reset Button” che permette il ripristino del computer in 2 minuti, senza alcun DVD e di dimensioni e requisiti tecnici ridottissimi.

Vi sarà inoltre un consolidamento dell’utilizzo di Windows Live ID, inquanto in espansione dal sito di nascita live.it ora identificherà univocamente l’utente prelevando ulteriori informazioni personalizzate direttamente online, di modo che ogni dispositivo in proprio possesso, portatore di marchio Microsoft possa essere completamente personalizzato consentendo la medesima esperienza e feeling con l’architettura dell’interfaccia. Questo comporterà un’inasprimento delle politiche di privacy in materia di dati sensibili: le password saranno richieste estremamente forti e l’account stesso dovrà essere certificato garantendo l’identetità dell’utilizzatore.

Con l’uso di Windows Live ID in Windows 8 il cloud entra di fatto nel sistema operativo estendendone le opportunità. L’utente ha a disposizione in ogni momento i propri file e la propria esperienza digitale pregressa. Ed è questa una novità radicale rispetto ad ogni qualsivoglia versione antecedente di Windows, quando l’utente era costretto ad adattarsi all’interfaccia.

Gli utenti che vogliono provare la Developer Preview di Windows 8 possono scegliere diverse opzioni di installazione, ma quella più “indolore” prevede l’utilizzo di un software di virtualizzazione. Il più noto è sicuramente VMware Workstation, aggiornato alla release 8 proprio in occasione dell’anteprima di Windows 8 e disponibile in versione di prova per 30 giorni sul sito dell’azienda omonima.

Bisogna sottolineare che tramite BusinessWeek si saputo che al primo avvio potremo immediatamente notare qualcosa di nuovo: verrà visualizzato il “lock screen” con data e orario oltre al quale si passerà scorrendo l’immagine verso l’alto o con il doppio clic del mouse. Dopo aver digitato le credenziali alla schermata di accesso dove troveremo la ”solita accoppiata” nome utente e password o in alternativa il logine Live ID, saremo immersi nella nuova interfaccia Metro dalle mille e più rivisitazioni.

Infine precisiamo che Windows 8 Developer Preview è già disponibile attivato e non ha scadenza, mentre non sarà disponibile per dispositivi tablet fino all’autunno del 2012. Sarà possibile aggiornare il sistema operativo tramite Windows Update e se come per le versioni precedenti, gli aggiornamenti saranno disponibili fino all’uscita della versione RTM.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest