Windows Vista e Windows 7: Risurrezione?



Visto ormai l’insuccesso ottenuto da Vista, probabilmente la micrsoft sta cercando di rilasciare  al più presto la release del nuovo Windows 7.

E’  stato assicurato che quest’ultima riuscirà, per quanto concerne il software, a gestire un infinito numero di applicazioni. Ovviamente non possono essere gestite più di un determinato numero di applicazioni in base alle prestazioni del proprio pc (parlando ovviamente di RAM e processore). Sono tante, come al solito, le migliorie alla grafica e le novità del nuovo sistema operativo:  sarà più facile e intuitivo per le persone poco pratiche in campo informatico. Verranno rivoluzionate molte delle funzionalità di Windows, quali la barra delle applicazioni, la gestione del desktop, che prevede delle interessanti novità riguardo la gestione delle finestre,  e l’utilizzo degli stessi gadget presenti già in Vista. Dato l’insuccesso di Vista gli utenti si aspettano un sistema operativo non solo in grado di svolgere interessanti funzioni grafiche, ma anche un sistema operativo ottimizzato, stabile, sicuro, ma soprattutto compatibile con le applicazione che entravano in conflitto con Vista, procurando il disagio di molti clienti Microsoft.

D’altronde la Microsfot sta puntando soprattutto alla diffusione in ambito domestico. E’ ormai accertato,  infatti, che numerossissime aziende preferiscono utilizzare Linux, soprattutto nelle sue Distro Ubuntu  Redhat, molto più sicure e versatili in ambito amministrativo. La data di uscita non è ancora sicura, ma si spera che entro la fine del 2009 si possano concludere i lavori sul sistema operativo o, perlomeno,  si possano avere notizie più certe.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest