World of Warcraft Cataclysm arriva il 7 dicembre 2010: qualche anticipazione



É stato annunciato ufficialmente da Blizzard il 4 ottobre: la terza espansione del MMORPG più giocato al mondo sarà sugli scaffali il 7 dicembre 2010 al prezzo di 34.99 per l’edizione normale, e di circa 69.99 per la Limited Collection Edition.

Non si tratta della solita espansione che migliora e amplifica il contenuto del capolavoro Blizzard, ma di una vera e propria rivoluzione del vecchio mondo di Azeroth, che verrà trasformato in modo radicale e irreversibile, e ciò chiaramente si rifletterà sugli scenari del gioco.

Come suggerisce il nome stesso, il vecchio continente sarà devastato da grandi catastrofi come fenomeni sismici e sconvolgimenti legati agli elementi naturali che entreranno in conflitto tra loro, mettendo a dura prova la sopravvivenza delle diverse razze dell’ orda e dell’ alleanza. A questo proposito saranno introdotte due nuove razze: I worgens e i goblins.

I worgens, feroci uomini-lupi, giocheranno al fianco dell’ Alleanza, saranno simili per certi aspetti agli elfi scuri, ma la loro origine potrebbe ricollegarsi ad antichi riti di iniziazione druidica. Saranno dotati naturalmente di una skill che permetterà loro di correre a quattro zampe, semplicemente abbassandosi dalla posizione eretta, e quindi senza bisogno di assumere alcuna forma particolare come fanno ad esempio i druidi. Potranno invece cambiare la loro forma assumendo a piacimento un’ aspetto umano esteticamente molto gradevole.

Dal lato orda, invece, la piacevole novità riguarda l’ introduzione dei goblins che divengono finalmente una razza giocabile. Questi simpatici folletti verdi infatti, finora in wow erano stati relegati al ruolo di NPG (personaggi non giocanti controllati dal computer). La loro skill razziale più interessante sarà senza dubbio la “cintura razzo”, che permetterà loro di effettuare repentini e divertenti balzi sullo stile di quelli che fanno le classi da mischia quando saltano sulla nave nemica durante l’ incontro con Gunship Battle in ICC, per intenderci.

Il cap level sarà innalzato ad 85. Avremo quindi a disposizione “solo” 5 livelli, anzichè 10, per far crescere il nostro personaggio. In realtà però la scalata al livello 85 sarà molto più varia ed impegnativa che in passato. Questo perchè verranno introdotte nuove chain quest particolarmente complesse condite da divertenti minigiochi.

I rami dei talenti di tutte le classi subiranno una profonda rivoluzione in perfetto stile “cataclisma”, a tal punto che cambieranno anche determinate meccaniche di gioco, soprattutto per gli healers e i tanks, volte a rendere questi ruoli più coinvolgenti, meno noiosi e più impegnativi.

Gli alberi dei talenti saranno quindi semplificati ma al tempo stesso garantiranno una maggiore specializzazione del nostro pg.
Ci saranno ora soltanto 31 punti da spendere per ogni ramo di talenti, di conseguenza si otterranno meno punti talento come ricompensa delle nostre fatiche, e la loro acquisizione sarà più lenta. Sia ben chiaro non vi sarà alcuna mutilazione di talenti fondamentali, ma cambieranno ad esempio i talenti che si era costretti a prendere per andare avanti nel ramo, come pure quelli che richiedevano 5 punti per raggiungere il massimo dell’ effetto di una data spell.

Anche le stat subiranno profondi cambiamenti volti alla semplificazione. Alcune verranno addirittura soppresse, e gli items in nostro possesso all’uscita dell’ espansione rifletteranno questi cambiamenti. Ad esempio un warrior o un dk che avevano gemmato tutto il loro equipaggiamento a suon di armor penetration, avranno la sorpresa di ritrovarsi, in Cataclysm, gemmati interamente con critical strike rating, visto che armor penetration sarà soppressa a favore di quest’ ultima stat. Per agevolare la specializzazione del personaggio comparirà una nuova stat: Mastery. Tramite questa stat i giocatori potranno ottenere dei bonus in un particolare range di talenti scelto.

In ambito PVE i cambiamenti sono ancora più radicali: i raid saranno ridisegnati in modo da fornire i medesimi drops sia nella versione da 10 man che in quella da 25 man.
Farà inoltre la sua comparsa, già a partire dall’ultima patch prima dell’ espansione solo per ICC e RS, il sistema denominato Flexible Raid Lock. Con questo sistema ogni raider avrà la possibilità di affrontare un boss di una determinata istanza una sola volta alla settimana, indipendentemente dal fatto che l’ encounter si svolga in raid da 10 o 25 man. Si potrà quindi liberamente scegliere di affrontare con un gruppo da 10 un paio di boss in una sera, con uno da 25 altri due, magari il giorno dopo. In sostanza non si verrà più salvati “in generale” col gruppo con cui si entra nell’istanza, ma solo nel “particolare” boss affrontato e sconfitto.
I nuovi eblemi che dropperanno i boss si chiameranno Eblem of Justice ed andranno a sostituire tutti quelli esistenti.

In ambito PVP, la novità più succosa consiste nell’ introduzione dei Rated Battlegrounds. Con questi battlegrounds nominali sarà possibile, per coloro che non amano le Arene, ottenere il personal rating e gli arena point necessari per ambire alle rewards PVP più prestigiose. Saranno inoltre nuovamente implementati i vecchi titoli PVP che si potevano ottenere in Vanilla Sky, come ad esempio quello di Grand Marshal; in aggiunta ovviamente a nuovi titoli ed achievements.

In conclusione si può dire che le novità introdotte in Cataclysm sono talmente tante che non possono essere esaurite ne tantomeno approfondite in un unico articolo. Mi riservo perciò di tornare presto sull’ argomento.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest