Yahoo licenzia 2mila dipendenti



Con l’arrivo del nuovo CEO Scott Thompson , l’ammistrazione di Yahoo ha deciso di tagliare il 14% del personale , in numeri sarebbero circa 2.000 dipendenti. Una sorta di rivoluzione sta succedende dentro la società del motore di ricerca , l’obiettivo sarebbe quello di far diventare l’azienda più piccola , più agile e più redditizia ,e quindi più attrezzata per innovare velocemente .

Negli ultimi anni Yahoo ha perso terreno nei confronti di Google e Facebook , è l’unica tra i tre big che sta vedendo la sue attività al ribasso , e in un mercato online che si fa sempre più competitivo , Yahoo ha deciso di fare il gesto estremo dei licenziamenti .

Si dovrebbero risparmiare all’incirca 350 milioni di euro all’anno , attraverso la riduzione dei costi del personale . Il CEO Thompson ha dichiarato : “Il nostro obiettivo è tornare al nostro core e muoverci aggressivamente per raggiungere i target“. “Le azioni di oggi è un importante passo verso una nuova e coraggiosa Yahoo.”

In Italia questa cosa non sarebbe mai successa perché il licenziamento di massa è quasi impossibile ottenerlo , ma c’è da dire che in Italia una società come Yahoo non avrebbe mai instaurato la sua sede principale .


 

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest